Le Congo-Brazzaville élimine l’Égypte de la CAN tandis que la Guinée atteint les quarts de finale

# Le speranze dell’Egitto nell’AFCON si infrangono contro il DR Congo mentre la Guinea raggiunge i quarti di finale

29 gennaio 2024

L’Egitto è stato eliminato dalla competizione in un drammatico rigore contro il DR Congo. È una pillola amara per gli egiziani, che erano venuti in Costa d’Avorio sperando di vincere la prima Coppa delle Nazioni dal 2010, un anno prima del debutto internazionale del senior di Salah. – L’urlo ferito di Mohamed Bayo nell’98° minuto contro la Guinea ha portato la Guinea ai quarti di finale

Il ferito Mohamed Salah non avrà la possibilità di tornare alla Coppa d’Africa dopo che la sua squadra egiziana è stata eliminata dalla competizione domenica in un drammatico rigore contro la Repubblica Democratica del Congo, mentre la Guinea è progredita agli ultimi otto. L’Egitto, sette volte campione in carica, ha perso ai rigori 8-7 contro i congolesi dopo che il loro match degli ottavi di finale si è concluso 1-1 al termine dei tempi supplementari. Meschack Elia ha portato il DR Congo in vantaggio nella città costiera ivoriana di San-Pedro al 37° minuto, solo per Mostafa Mohamed di pareggiare per l’Egitto dal dischetto al termine del primo tempo di recupero. Senza ulteriori gol, l’Egitto ha resistito per i rigori dopo che Mohamed Hamdy è stato espulso per il secondo cartellino giallo nel primo tempo supplementare. Mohamed ha mancato il bersaglio con il secondo calcio dei Faraoni, ma Arthur Masuaku ha poi sciupato il successivo tentativo dei Leopardi. Il portiere egiziano Mohamed Abou Gabal, meglio conosciuto come Gabaski, ha poi messo il nono rigore dell’Egitto fuori, e il portiere congolese Lionel Mpasi non ha commesso errori nel portare il DR Congo ai quarti di finale. È una pillola amara per gli egiziani, che erano venuti in Costa d’Avorio sperando di vincere la prima Coppa delle Nazioni dal 2010, un anno prima del debutto internazionale del senior di Salah. Era tornato al suo club per continuare il trattamento, nella speranza di poter tornare per le fasi finali della competizione, ma ora il suo sogno di vincere il titolo con il suo paese rimane in attesa. Nel frattempo, è la prima volta che la Repubblica Democratica del Congo vince un match ad eliminazione diretta al torneo dalla semifinale nel 2015. “Abbiamo praticato molto i rigori allenandoci negli ultimi giorni e sapevo di dover essere pronto”, ha detto Mpasi, l’ex giovane del Paris Saint-Germain ora giocatore del Rodez nella seconda divisione francese, al canale televisivo Canal Plus Afrique. “Quando ho visto Gabaski calciare, ci guardavamo negli occhi e potevo vedere che sembrava un po’ nervoso. Ho pensato all’ultimo rigore che ho calciato durante l’allenamento e fortunatamente è andato bene.”

La squadra di Sebastien Desabre si recherà ad Abidjan per i quarti di finale venerdì contro la Guinea, che ha battuto la Guinea Equatoriale 1-0 con un gol decisivo di Mohamed Bayo all’ottavo minuto di recupero. Anche la partita all’Ebimpe Olympic Stadium stava andando verso i tempi supplementari quando Bayo, del Le Havre francese, ha insaccato con la testa un cross di Ibrahim Diakite suscitando frenetiche celebrazioni tra la squadra della Guinea e il loro numeroso supporto in una folla di 36.340 persone. È stato un momento storico per la Nazionale della Guinea, che non aveva mai vinto un match ad eliminazione diretta nella Coppa delle Nazioni – erano stati secondi nel 1976, in un’epoca in cui i finalisti giocavano un format a round-robin per decidere il vincitore del trofeo. “Significa molto. Sapevamo che questa poteva essere un’occasione storica”, ha detto il coach della Guinea Kaba Diawara, che è scoppiato in lacrime al fischio finale. Questo dopo che 24 persone sono morte e centinaia di altre sono rimaste ferite in una grande esplosione e incendio in un deposito di carburante in città lo scorso dicembre. “Abbiamo avuto una catastrofe a dicembre e un’altra dopo la partita contro il Gambia. Quindi è abbastanza. Rimaniamo calmi e godiamoci questo”, ha aggiunto Diawara. Nel frattempo, la Guinea Equatoriale, che ha avuto il centrocampista Federico Bikoro espulso al 55° minuto, si chiederà cosa sarebbe potuto essere se il capitano Emilio Nsue non avesse sciupato un rigore a metà del secondo tempo. Il capocannoniere della competizione ha avuto la possibilità di segnare il suo sesto gol in questa AFCON ma il suo rigore ha colpito il palo e è uscito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *